San Francisco Must See

Ormai abbiamo lasciato San Francisco qualche giorno fa, ma non potevo non pubblicare una breve check list dei posti in cui siamo stati e che devono assolutamente essere visitati in questa città californiana unica nel suo genere. Se vi va invece di respirare l’aria di San Francisco abbiamo raccolto i luoghi che ci hanno colpito di più in un mini vlog,  cliccate qui.

Golden Gate Bridge

DSC_1445

DSC_1504

Il Golden Gate Bridge è divenuto ormai il simbolo di San Francisco. Attraversatelo in macchina, in bicicletta o a piedi e vi sentirete piccolissimi confrontati a questo colosso di ferraglia rossa. Se riuscite, dirigetevi al tramonto o in serata in uno dei punti panoramici ubicati sulle colline all’estremità del ponte in faccia alla città. Allora sì che sarà amore a prima vista.

Fisherman’s Wharf e Ferry building

DSC_1373

DSC_1322

La zona portuale di San Francisco offre mille possibilità. Fisherman’s Wharf è un punto nodale ricco di ristoranti di mare e negozietti di souvenir. Il Ferry Building invece, qualche molo più avanti, stupisce per la sua storia e la sua estensione. Oggi contiene un mercato coperto pieno di prodotti locali e ristorantini niente male.

Mission district

DSC_1210

Nel Mission District vale la pena fermarsi ad ammirare i murales, vere gallerie all’aperto. (ve ne parlo nel dettaglio qui).

Alamo Square

DSC_1260

Una tappa breve ad Alamo Square è doverosa almeno per ammirare le Painted Ladies, ovvero la schiera di case in stile vittoriano più famose della città.

Palace of fine arts

DSC_1339

DSC_1338

Nel Marina District si trova l’oasi suggestiva del Palace of Fine Arts. Realizzata nel 1915, questa struttura circondata da prati verdi e un laghetto è il luogo perfetto per rilassarsi un po’ e staccare dal ritmo frenetico cittadino.

Lombard street

Almeno una volta nella vita bisogna attraversare la strada più tortuosa del mondo. Dopo averla percorsa lentamente fermatevi a guardarla col naso all’insù. Non è favolosa?

Cable car

DSC_1098

I vecchi tram di San Francisco sono il vero orgoglio dei residenti. In passato a più riprese le autorità hanno cercato di smantellare questi veri oggetti di antiquariato, ma la protesta dei cittadini è stata tale da impedirne la demolizione. Dal 1955 è in vigore una legge che permette lo smantellamento dei cable car solo se la maggioranza del popolo è a favore. Consiglio: fermatevi al capolinea a osservare come una piattaforma rotante consente al cable car di invertire la marcia e riprendere la corsa.

Vesuvio Cafe e City Lights Bookstore

DSC_1508

DSC_1511

DSC_1515

Se siete degli amanti della Beat Generation o quantomeno appassionati dei viaggi di Kerouac on the road non potete non passare in questi due luoghi di culto di quel movimento. Accanto al bizzarrissimo Vesuvio Cafe, locale che sprizza storia da ogni angolo, la libreria City Lights Bookstore, fondata da un’altra colonna portante della Beat Generation Lawrence Ferlinghetti, offre ancora oggi una scelta di tematiche tutt’altro che convenzionali. Passeggiate tra gli scaffali e pensate che proprio lì gli autori Beat filosofeggiavano sulla vita, sull’amore, sul sesso, sulla politica, sulla guerra e sulle diverse strade dell’esistenza.

DSC_1520

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...