Mené’s Glow

“Continua la #37weekchallenge e nel suo percorso non manca di elargire ricche soddisfazioni! Restano soltanto 15 giorni e poi potremo tagliare il traguardo, evviva!”

Ecco, con questa frase avrei aperto il post se tutti noi vivessimo in un mondo dai toni rosa in cui splende sempre il sole e se io fossi un’inguaribile ottimista che allieta le proprie giornate estive a bordo piscina con un cosmopolitan in una mano e una rivista di gossip nell’altra.  Ma evidentemente non è così. Permettetemi dunque di esordire in maniera più pragmatica e realistica, cari amici.

“La #37weekchallenge continua e restano innumerevoli le insidie nascoste sul percorso. Mancano ancora 15 giorni, due settimane che sembrano millenni, prima di tagliare il traguardo”.

Bene, ora sì che ci siamo! Ma non fraintendetemi, cari amici, non si tratta di autocommiserazione ma di puro spirito pratico e lucidità. Diceva infatti Sun Tzu ne L’arte della guerra: “Non sottostimare il nemico, impadronisciti della concretezza del piombo e rifuggi la leggerezza della piuma”. (Ok, questa me la sono inventata, ma fa tanto fico menzionare all’occorrenza il filosofo cinese più citato del mondo).

Quindi ho deciso di impugnare le armi e affrontare uno dei più grandi nemici della mia #37weekchallenge, ovvero il silenzio. Sì, avete capito bene, oltre all’immobilità, passare giornate intere senza sentire il suono della propria voce se non per qualche sporadica chiamata farebbe uscire di matto chiunque. Ho raccolto, allora, tutta la grinta che mi era rimasta e ho contattato lei, Vaelsglow, l’unica e ineguagliabile, magica forza della natura, spirito libero dedito come nessun altro alla sola cosa che potesse alleviare le ferite che mi affliggevano: LA MUSICA.

Vaelsglow è l’amica strafica che tutti dovrebbero avere. Perché? Perché il sangue le scorre nelle vene a tempo di musica. Con i suoi strumenti da abile guaritrice mi ha aiutato a mettere a punto una playlist su Spotify dal titolo Mené’s Glow in grado di lenire i malumori, curare il silenzio e accelerare i battiti cardiaci al ritmo dell’estate.  C’è di tutto in questo intruglio di erbe benefiche: tanto indie rock, tormentoni dance, ballate italiane e brani da ascoltare sulla spiaggia intorno a un falò.

Se volete sperimentare le proprietà magiche della musicoterapia di Vaelsglow, cosa aspettate cliccate qui e ascoltate la nostra playlist su Spotify.

Ah dimenticavo, abbassate i finestrini e mettete il volume a palla, cari amici, io vi guarderò da qui e non potrò fare a meno di essere felice.

IMG_2906

 

 

 

 

2 thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...